/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 22 novembre 2019, 14:00

Prevenire i femminicidi ? Il lavoro del centro antiviolenza di Novara

Prevenire i femminicidi ? Il lavoro del centro antiviolenza di Novara

L’ennesimo caso di violenza in famiglia sfociato in un gravissimo fatto di sangue riporta in luce l’attività che da anni viene svolta nel tentativo di prevenire questo genere di dellitti, e più in generale di accompagnare le donne in situazioni problematiche.

L’associazione Liberazione e speranza onlus ormai dal 2012 si occupa di violenza di genere e intrafamiliare e dal 2017 coordina e gestisce per il comune di Novara il centro Antiviolenza “Spazio donna” che offre una reperibilità sulle 24 ore per tutti i giorni dell’anno. Il numero della reperibilità, collegato anche la numero nazionale 1522, risponde ogni giorno a tutte le forze dell’ordine e le strutture ospedaliere che intercettino donne, spesso con i loro figli, che abbiano bisogno di essere sostenute in un percorso di fuoriuscita dalla situazione di violenza che vivono. Ma lo stesso numero è a disposizione delle donne stesse che vogliano chiedere informazioni, che sentano il bisogno di parlare con un’operatrice per provare a comprendere quali passi possano compiere, o per conoscere quali vie di uscita si possano attivare. «Molti contatti - a parlare è  Elia Impaloni, già assessore ai servizi sociali del Comune di Novara e attualmente presidente dell’associazione e operatrice dello stesso Centro Antiviolenza - sono arrivati in questi anni anche da persone vicine alla donna: vicini di casa, colleghi di lavoro, parenti, amici. Anche questi contatti possono essere molto utili per sostenere la donna nel suo percorso. Viviamo in una dimensione sociale che ancora fa fatica a trovare il giusto equilibrio tra la privacy familiare e la corresponsabilità umana». Non è mai facile trovare quel giusto equilibrio e non sempre il desiderio di essere di aiuto si può tradurre in un sostegno effettivo ed efficace per la donna che si trova in difficoltà. Ma certo, per ogni donna che subisce violenza è importante sapere di non essere sola. Anche se non riesce ancora ad attivarsi personalmente. Le operatrici dell’associazione sono sempre reperibili al 348 2695812. Una risorsa ulteriore per contrastare la violenza intrafmiliare e di genere. Il territorio di riferimento del centro Antivolenza “Spazio donna” è quello del comune di Novara e dei comuni consorziati con il CISA Ovest Ticino.

 

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore