/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 04 novembre 2019, 14:35

Processo Giordano, tutti assolti

Processo Giordano, tutti assolti

Tutti assolti: a cinque anni dal rinvio a giudizio si è concluso così questa mattina il processo per corruzione e concussione che ha visto alla sbarra Massimo Giordano, ex sindaco leghista di Novara dal 2001 al 2010 ed ex assessore regionale allo sviluppo economico della giunta Cota, insieme ad altri 16 imputati. L' accusa sostenuta dal pm Nicola Serianni aveva chiesto cinque anni di reclusione e un totale di 24 anni di carcere per altri dieci imputati dei 16 coinvolti nel procedimento. Oltre alle richieste di condanna erano state chieste anche quattro assoluzioni e due «non doversi procedere» per la prescrizione del reato. 

Quella sul "caso Giordano" é stata una inchiesta monumentale, articolata in tre diversi filoni che, secondo il teorema dell’accusa, avevano come comune denominatore la figura di Giordano, che, prima come sindaco, poi come assessore regionale, che avrebbe approfittato del suo ruolo, «facendo - come ha avuto modo dire il PM nella requisitoria lo scorso mese di luglio -  atti contrari ai doveri d’ufficio, pressioni sui sottoposti, e insistendo per ottenere ciò che voleva ottenere».

Accuse che la difesa di Giordano ha sempre respinto definendole «Un bazar di calunnie» 

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore