/ Novara

Che tempo fa

Cerca nel web

Novara | 16 ottobre 2019, 14:38

Piemex come strumento per lo sviluppo del territorio: ecco il calendario di eventi per conoscerlo meglio

La rete di imprese che scambia beni e servizi attraverso un circuito di credito commerciale organizza 4 appuntamenti da qui a fine mese. Si comincia giovedì 17 ottobre. Romano: "Da sempre ci muoviamo al fianco delle imprese per creare un network, ma anche una comunità che sappia crescere insieme"

Piemex come strumento per lo sviluppo del territorio: ecco il calendario di eventi per conoscerlo meglio

La rete degli iscritti al circuito di credito commerciale ha un fitto progamma di eventi: è quello che Piemex sta organizzando per la seconda metà di ottobre e che, come d'abitudine, sarà dedicato alle imprese che fanno riferimento al suo network e condividono un circuito di credito commerciale per lo scambio di beni e servizi.

Si comincia il 17 ottobre, ma altri eventi sono programmati per il 18, il 24 e il 26 dello stesso mese. "Stiamo facendo tanto e come sempre ci muoviamo al fianco delle imprese - sottolinea Alessandra Romano, ceo di Piemex - con l'obiettivo di creare un sistema che cresca sostenendosi a vicenda. E la risposta è piuttosto soddisfacente e ci conferma che siamo sulla strada giusta". "Sono davvero molti gli iscritti coinvolti - prosegue - e c'è una grande attività di networking sul territorio, attività fondamentale per creare la community".

Più nel dettaglio, giovedì 17 ottobre è fissato l'appuntamento per la presentazione - presso lalibreria Belgravia - del metodo "P.A.R.A.", messo a punto per aumentare la capacità dei singoli di parlare in pubblico, ideato e brevettato da parte di Ignazio Salmeri, coach professionista. L'appuntamento è in via Vicoforte 14/D dalle 18.30 alle 20.

Il giorno successivo, 18 ottobre, sarà invece la volta di "Etica è: servire per far rete e fare rete per servire". La cornice sarà sempre la biblioteca Belgravia di via Vicoforte. Alla base dell'incontro, l'idea sulla comunanza di intenti tra il mondo delle cooperative e il lavoro di Piemex.net. "Abbiamo immaginato, ragionando con Luca, il titolare della libreria - prosegue Alessandra Romano - di organizzare degli incontri in cui si riflette sul valore del fare rete e sugli strumenti, tra cui Piemex, a disposizione delle cooperative per migliorare sempre più la loro attività sul territorio e l'impatto sociale. Abbiamo coinvolto inoltre Vittorio Visetti, la cui attività di comunicazione è prevalentemente dedicata a supporto del mondo delle cooperative, ed è un professionista che certamente potrà dare ulteriore valore aggiunto al dibattito. Il format sarà replicabile su altre zone e con la partecipazione di altre cooperative iscritte al Circuito". Tra i relatori, anche Riccardo Galimberti (Cooperativa Don Luigi), Paolo De Stefanis (Cooperativa Mondo Nuovo) e Stefano La Malfa (Cooperativa Raggio Verde). L'avvio dei lavori è previsto per le 19.30.

La cornice dell'appuntamento del 24 ottobre, invece, sarà la Piola libreria di Catia, un luogo storico, ma che al tempo stesso ha saputo mantenersi anche innovativo perché mescola la somministrazione tradizionale alla cultura, i libri e agli eventi culturali. Proprio come quello programmato per le 20 di giovedì 24, quando si discuterà del Circuito Piemex e delle opportunità di sviluppo che può offrire all'economia locale. L'appuntamento è fissato in via Bibiana 31.

Il 26 ottobre, infine, sarà la giornata dedicata all'evento ospitato a Carmagnola, presso l'azienda agricola Agripiemonte di via Pochettino 23. Si celebrerà in quel giorno il "Piemex day", organizzato da alcuni degli iscritti alla rete per raccontare come funziona il circuito e quali opportunità può offrire. Si potranno acquistare prodotti a km zero: pagando in contanti, oppure in PMX (i Piemex, appunto), la moneta complementare che regola gli scambi all'interno della rete di imprese aderenti. L'appuntamento è a partire dalle 10 della domenica, fino a sera

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore