/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 01 ottobre 2019, 18:42

Nel camper gioielli, 33mila euro e una pistola rubata: in manette un sinti vercellese

Nel camper gioielli, 33mila euro e una pistola rubata: in manette un sinti vercellese

Nel camper in cui si nascondeva c'erano 33mila euro in contanti, orologi e gioielli di pregio e pure un'arma, una pistola calibro 6,35 con 40 cartucce, risultata essere provento di un furto commesso lo scorso anno in provincia di Milano.

Si aggiungeranno dunque nuovi guai a quelli che hanno portato in carcere B.C., 48enne di origine sinti abitante a Lenta sul quale pendeva un ordine di cattura emesso dal tribunale di Varase. L'uomo, per una serie di furti commessi negli anni scorsi, era stato condannato a a sei anni e mezzo di carcere. A finire nel mirino del malvivente erano soprattutto persone anziane.

Dopo la condanna, però, il sinti si era reso irreperibile, fino ai giorni scorsi quando i  carabinieri di Novara hanno scoperto dove si nascondeva. Una volta individuata l'area dove l'uomo viveva con la moglie a bordo di un camper, lunedì 30 settembre i militari hanno circondato la zona e lo hanno arrestato.

Durante la perquisizione, tuttavia, sono saltati fuori beni sospetti e l'arma: sono dunque probabili nuovi guai giudiziari per il 48enne.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore