Eventi - 14 settembre 2019, 18:28

Grande partecipazione alla sfilata del Pride novarese

Grande partecipazione alla sfilata del Pride novarese

Grande folla oggi pomeriggio a Novara per la seconda edizione del Pride, la manifestazione che accomuna diverse sensibilità unite dalla difesa e dalla promozione dei diritti civili, a cominciare da quelli delle persone omosessuali. Il serprentone colorato del Novara Pride è partito intorno alle 15 dal grande piazzale dell’autostazione e si è snodato nelle vie del centro. Passando davanti alla sede dell’Università del Piemonte Orientale è stato ricordato tra gli applausi come l’ateneo abbia dato il proprio patrocinio alla manifestazione “diversamente dal Comune” che lo ha negato.

Attraverso le vie del centro, il corteo è arrivato in piazza Martiri. Dal palco, gli interventi ufficiali e poi spazio alla musica con Romina Falconi e il gruppo «Fran e i pensieri molesti».

Il Novara Pride 2019, che vuole ricordare i 50 anni dai Moti di Stonewall, è stato organizzato da NovarArcobaleno e Agedo Novara con la collaborazione di Sermais. Società Civile Responsabile, Amnesty International Gr046 Novara e Gruppo EmergencyNovara. Hanno aderito i circoli di Novara del Partito Democratico e dei Giovani Democratici, la Cgil. In corteo anche le delegazioni delle associazioni per i diritti degli omosessuali del Piemonte e numerose delegazioni dell’Agedo, dal Piemonte alla Lombardia.

Questa sera la settimana di iniziative del Pride si chiude con una festa al circolo Big Lebowsky fino a notte fonda.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

SU