/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 09 agosto 2019, 14:12

Crisi: Borghi (PD), ci vuole un “fronte repubblicano” per battere la lega

Crisi: Borghi (PD), ci vuole un “fronte repubblicano” per battere la lega

 

 

“Dobbiamo mettere in campo una larga alleanza repubblicana che sconfigga i nazional-populisti come é accaduto in quasi tutta Europa. Il Pd è il soggetto indispensabile e centrale per questa operazione. Dobbiamo metterci al lavoro per l’Italia. Esiste una alternativa reale, democratica e popolare al sovranismo e dobbiamo darle voce e corpo”.

Lo dice all’AGI Enrico Borghi, deputato novarese della presidenza del gruppo Pd, che questa sera dibatterà con il collega Emanuele Fiano sul tema della crisi di governo alla festa regionale del Pd piemontese in corso a Villadossola.

 “Nel solco dei classici – aggiunge Borghi -  i “rivoluzionari” ora si sbranano fra loro, sulla pelle di un Paese che dopo un anno di governo nazionalpopulista è più povero, più arrabbiato e totalmente isolato sul piano Internazionale, fatta eccezione l’equivoca e sospetta soggezione alla Russia. Quando la crisi sarà formalmente aperta, sarà la consacrazione del totale fallimento del governo Lega-5 Stelle”.

Quanto ai tempi e alle modalità della crisi, il parlamentare Dem ricorda che “non rientrano nella disponibilità nel senatore Salvini”, il quale, secondo Borghi “sta vivendo una fase da delirio di onnipotenza”


 

 

ECV

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore