/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 08 agosto 2019, 10:26

Grande cordoglio a Novara per la tragica scomparsa di Lorenzo Castaldi

Grande cordoglio a Novara per la tragica scomparsa di Lorenzo Castaldi

Ha suscitato grande cordoglio in città la tragica scomparsa nell'incidente aereo dell’altra notte sulle alture di Savona di Lorenzo Castaldi, molto conosciuto in città per la sua lunga militanza nel sindacato.

La passione per il volo - anche se solo dopo il pensionamento era diventata quasi la sua attività principale con l’impegno nell’aeroclub di Cerrione, del quale era diventato vicepresidente - lo aveva in realtà accompagnato fin da ragazzo. Nato nel 1948 a Briona, proprio per assecondare questo interesse per il volo aveva studiato all’Itis Omar ed aveva conseguito il diploma di perito aeronautico

Proprio durante gli anni dello studio nel periodo delle rivolte giovanili del ’68, si era avvicinato alla politica attraverso una militanza nel PSIUP, una formazione nata dalla scissione a sinistra del Partito Socialista e poi confluita nel PCI. Una esperienza condivisa con quello che sarebbe stato uno dei suoi grandi amici, l’ing. Peppino Castoldi, a lungo consigliere comunale e assessore nella giunta di sinistra guidata da Maurizio Pagani alla fine degli anni ‘70. Castaldi era poi entrato giovanissimo in Cgil; aveva 21 anni nel 1969 quando assunse il suo primo incarico direttivo come segretario degli Edili. Dopo alcuni anni il passaggio alla FIOM, il sindacato dei metalmeccanici, e nel 1983 l’arrivo al vertice quando Castaldi era subentrato a Ferruccio Danini, eletto parlamentare del PCI, come segretario generale della Camera del Lavoro, carica che ha mantenuto fino al 1994, quando gli successe Bruno Lattanzi. Conclusa l’esperienza come segretario generale, per alcuni anni ancora ha collaborato con la Cgli novarese nel settore della comunicazione, e poi con la Cgil Regionale. L’attività di pilota e di istruttore di volo lo aveva negli anni accomunato con un’altra eminente figura della sinistra novarese, Gianni Correnti, avvocato, parlamentare ed ex sindaco di Novara, scomparso nel 2016.

Negli ultimi anni Castaldi si era trasferito con la famiglia a Lenta, nel vercellese, il paese di origine della moglie Marisa. Proprio a Lenta ieri pomeriggio si è recato l’attuale segretario generale della Camera del Lavoro, Attilio Fasulo, che ha voluto porgere le condoglianze del sindacato alla famiglia di Castaldi.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore