/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 12 giugno 2019, 19:47

A rischio il posto da sottosegretario dell'oleggese Davide Crippa. Borghi: "Grottesco processo di popolo"

A rischio il posto da sottosegretario dell'oleggese Davide Crippa. Borghi: "Grottesco processo di popolo"

Rischia il posto Davide Crippa, l’oleggese sottosegretario allo sviluppo economico con delega all’Energia. Non sarebbe andato bene, secondo quanto riferito dalle agenzie, il passaggio del parlamentare del Movimento 5 Stelle alla cosiddetta “graticola”, una sorta di commissione di valutazione composta dai deputati e senatori pentastellati  e chiamata a giudicare il lavoro di viceministri e sottosegretari grillini. Il passaggio davanti a questa sorta di tribunale interno, avvenuto martedì, avrebbe evidenziato una posizione critica per Crippa e per almeno altri tre colleghi: Alessandra Pesce (agricoltura), Salvatore Miciclio (ambiente) e Michele Dell’Orco (trasporti). Il destino di Crippa e degli altri sottosegretari “impallinati” dai gruppi parlamentari è ora nelle mani del capo politico del movimento, il vicepremier Luigi Di Maio e dei venti membri del direttorio pentastellato che entro questa settimana esamineranno le pagelle stilate indicando una valutazione alta, media o bassa e decideranno il da farsi.

Sull’episodio è intervenuto il parlamentare novarese del Partito Democratico, Enrico Borghi, che ha espresso solidarietà al sottosegretario, definendo l’insolita procedura come un “grottesco Processo del Popolo".  «il luogo dove il membro del governo deve rendere conto del proprio operato – dice Borghi -  è uno solo: il Parlamento. Fuori da esso c'è solo l'arbitrio, il controllo possessorio delle istituzioni e alla fine il ricatto alle persone». Il parlamentare Dem ha annunciato anche una interrogazione al presidente della Camera per sapere se l’episodio «sia avvenuto o meno nei locali della Camera, e dove sono finiti i video, chi detiene le schede e se sia lecito che nei luoghi della democrazia sia possibile accettare tutto ciò».

E.C.V.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore