/ Novara

Che tempo fa

Cerca nel web

Novara | 14 maggio 2019, 18:30

I sottosegretari Sibilia e Crippa in visita a Novara

I sottosegretari Sibilia e Crippa in visita a Novara

Una riunione con il Prefetto Rita Piermatti, il Questore Rosanna Lavezzaro, il comandante provinciale dei Carabinieri e quello della Guardia di finanza, una lunga attesa per i giornalisti e poi finalmente la conferenza stampa:  ieri, lunedì 13 maggio in serata a Novara il sottosegretario all’interno Carlo Sibilia e quello allo sviluppo economico Davide Crippa (entrambi M5S) si sono fatti un po’ desiderare ma poi non hanno lesinato riferimenti all’attualità.  
Crippa ha toccato in modo diretto il tema della commistione politica-affari, facendo riferimento alla recente inchiesta milanese che ha coinvolto anche Novara: «Bisogna riflettere su quello che è accaduto, su un presidente della Provincia (Il riferimento diretto è a Diego Sozzani, ndr) che a suo tempo era anche presidente del Consorzio rifiuti, in una realtà dove c’è la discarica di Ghemme con tutto quel che è accaduto. È necessario – ha proseguito - che chi amministra i comuni si decida a controllare tutti gli appalti degli ultimi tempi. C’è poi la necessità di dare trasparenza agli incarichi tecnici che vengono affidati dalla politica. Chi assume un ruolo in una partecipata non può andarsene prima della scadenza perché ottiene altri incarichi: non si tratta di porte girevoli». In quest’ultimo caso i riferimento senza tanti giri di parole è ai ruoli di presidente di Assa e Sun che negli ultimi due anni sono stati luoghi di passaggio per figure che ambivano ad altri traguardi, in particolare in ambito politico.
Sibilia limitandosi maggiormente al tema dell’incontro con i vertici delle forze dell’Ordine,  ha ricordato «gli investimenti in uomini e mezzi che abbiamo compiuto e che toccano anche la Questura di Novara, dove sono già arrivati alcuni poliziotti e altri arriveranno entro la fine dell’anno». Lo ha confermato il questore ribadendo che «con questi arrivi l’organico può dirsi completato almeno per quanto possibile».

E.C.V.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore